FANDOM


Friz Muliar

Fritz nel 2009 prima della morte

Fritz Muliar (Vienna, 12 dicembre 1919 - 4 maggio 2009) è stato un attore, regista e attivista austriaco.

Biografia

È figlio di Mischa Muliar, un gioielliere ebreo di origine russa e di Leopolidine Stand, una segretaria di banca di idee socialdemocratiche. I nonni di Muliar erano estremamente cattolici e di ispirazioni nazionaliste, mentre la madre era politicamente a sinistra ed il suocero era ebreo. Nel 1955, Muliar ha sposato in seconde nozze Franziska Kalmar, prima presentatrice televisiva austriaca, dalla quale ha avuto due figli: Alexander (nato nel 1957) e Martin (nato nel 1959). Da un precedente matrimonio aveva avuto un altro figlio, Hans, morto nel 1990. Di recente ha festeggiato i 70 anni di attività. È iscritto al Partito Socialdemocratico d'Austria e partecipa alle attività del partito. Muliar è considerato attore etnico. Una capacità particolare è la rappresentazione di personaggi che parlano il ceco e lo yiddish. "Sono ancora un interprete dell'uomo piccolo, un banchiere ebraico, lo recito, ma un Otello non devo farlo a tutti i costi. Il Lear, solo in una versione musicale". 

Carriera

Ha iniziato la carriera a 16 anni dopo gli studi, entrando nel Teatro di Vienna. È dapprima cabarettista e conduttore radiofonico, poi durante il Nazismo si da all'attivismo politico clandestino, ma è costretto a rifugiarsi negli Stati Uniti per le sue idee socialiste e contrarie al regime di Hitler. Dopo la Guerra rientra in patria ed è protagonista di oltre 100 film, ma il successo più grande arriva con Il commissario Rex in tutto il mondo, grazie al personaggio di Max Koch, personaggio chiave, amico e confidente di Moser (Tobias Moretti). Fritz ci lascia nel 2009 a causa di morte naturale.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.